Il programma di Casa Bordino

Il programma è nato da un’intesa tra l’Associazione “Casa Bordino-Centro Ricerca ed Intervento sul disagio psichico” e il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL TO 1. Nel corso degli anni l’attività dell’associazione si è ampliata rivolgendosi a tutto il territorio torinese, attraverso la stipula di una convenzione anche con il DSM dell’ASL TO 2 e grazie all’ingresso ne Il Bandolo.

Il programma d’intervento definisce:

  • l’apertura di uno spazio di ascolto e di counselling per singole persone o famiglie;
  • la costituzione di un gruppo di lavoro composto da personale volontario che, dopo un adeguato periodo di formazione, ha il compito di prestare opera di sostegno a persone con disagio psichico per permettere loro di acquisire o mantenere le abilità necessarie a condurre una vita dignitosa nelle loro case, soli, in famiglia o in piccoli gruppi e favorirne l’inserimento e l’integrazione sociale nelle comunità di appartenenza. La formazione sia teorica che pratica è curata dall’associazione e dallo staff tecnico dell’ASL direttamente sul campo;
  • Interventi di sensibilizzazione nel contesto locale finalizzati ad individuare una rete di famiglie disponibili all’accoglienza del disabile psichico anche nel corso di crisi, con un adeguato sostegno del gruppo di intervento. Il riferimento è il modello “Crisis Homes” attivo da molti anni nella città di Denver (Colorado) e Madison (Wisconsin) USA;
  • Istituzione di un centro di documentazione delle esperienze più moderne esistenti in campo psichiatrico sia a livello nazionale che internazionale.

Il programma di Casa Bordino è ripetibile sul territorio e necessita sempre di personale volontario da formare per i fini preposti.

Il nostro uso dei Cookie

Affinché questo sito possa funzionare correttamente abbiamo bisogno di memorizzare file di piccole dimensioni (detti cookies) sul computer. 90% di tutti i siti web li utilizza.
Ci viene richiesto dalla normativa UE che prima di procedere abbiamo bisogno del tuo consenso per procedere.

Cliccare per proseguireAccetto i Cookie